Home
Benvenuto su Running Sport News
Il Torino batte la Sampdoria e l’Europa diventa possibile PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Saturday, 06 April 2019 15:16

Torino - Dopo due mesi la pioggia é tornata a Torino e, insieme al maltempo, anche Belotti é tornato in versione “tornado” per gli avversari. Il Gallo segna una doppietta decisiva contro la Sampdoria, raggiungendo quota 12 gol in campionato, e lancia il Torino verso una volata finale per un piazzamento europeo che coinvolgerà sicuramente anche il Torino di Mazzarri, in questo momento a soli quattro punti dal quarto posto e appaiato a Lazio e Roma in sesta posizione. Per la Sampdoria di Giampaolo, invece, resta il rammarico di aver perso uno scontro decisivo, che avrebbe potuto aiutare i Blucerchiati per restare a bordo del treno che porta ad una partecipazione alla prossima Europa League.

É stata una partita ideale per il Torino e per niente adatta alla Sampdoria. Le due squadre, infatti, si sono sfidate in vigorosi duelli a centrocampo che, inevitabilmente, hanno tolto lucidità ai palleggiatori e agli uomini di qualità della Samp, costretti ad un confronto molto duro con Meité e Rincon, tornati insieme a guidare il centrocampo Granata. In difesa il Torino ha recuperato anche Nkoulou, vero e proprio totem del reparto, tornato più sicuro dopo le incertezze di Firenze. In chiusura di primo tempo, i due gol di Belotti hanno regalato al Torino un vantaggio rassicurante e allo scarso pubblico del Grande Torino (solo 11.434 gli spettatori paganti) un concentrato del gioco di Mazzarri, con i giocatori di fascia sempre protagonisti (Ansaldi ha regalato un altro assist e una grande prestazione). La presenza di Baselli e Berenguer ha consentito a Belotti un lavoro di sacrificio minore e la lucidità sotto porta del Gallo ne ha beneficiato.

Nel secondo tempo Belotti é andato vicino alla tripletta personale ma Audero é stato attento e ha fermato il capitano del Toro. A sei minuti dal novantesimo, però, la Samp ha riaperto la partita grazie a un gol di Gabbiadini, arrivato dopo una delle tante azioni confuse di una partita molto fisica, segnata anche da due interventi del Var che, tuttavia, non hanno cambiato la sostanza dell’incontro. Negli ultimi minuti, però, l’attacco della Samp non é riuscito a produrre grandi occasioni e Quagliarella ha chiuso l’incontro imbrigliato dalla marcatura di Izzo.

A otto incontri dal termine del campionato il Torino si trova pienamente coinvolto, dunque, in una lotta per le posizioni Europee che sta diventando sempre più incerta e coinvolgente, soprattutto perché é impossibile individuare una vera e propria favorita (anche se l’Inter, ritrovata la serenità nello spogliatoio, é la principale candidata al terzo posto). Il calendario del Torino prevede ancora tre scontri con squadre di alta classifica: Milan, Juventus e Lazio, in uno scontro all’ultima giornata che potrebbe valere moltissimo. La squadra di Mazzarri non ruba certo l’occhio, ma nel 2019 ha avuto un ottimo rendimento e evitato troppi scivoloni. Il popolo Granata, dunque, può sperare in un piazzamento europeo, anche se il trasporto del pubblico sarà fondamentale per “caricare”ulteriormente una squadra che, pur non giocando un calcio spettacolare, sta rendendo al massimo delle proprie possibilità ed é in linea con gli obiettivi di iniziò stagione. Donato D’Auria

Last Updated on Saturday, 06 April 2019 15:53
 
Quinta Edizione di Successo per la Mezza di Torino PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Thursday, 04 April 2019 18:21

Torino – Una quinta edizione, per la Mezza di Torino, che ha confermato il bel successo organizzativo e tecnico della manifestazione organizzata da Base Running. Dopo il trasferimento dello scorso anno, che ha portato la corsa da Piazza San Carlo al Parco del Valentino, la zona partenza e arrivo si sono nuovamente spostate, ma il Valentino é rimasto centrale, con partenza e arrivo fissati in uno dei luoghi simbolo del podismo torinese, con pochissime variazioni negli altri tratti del percorso, che ha affrontato per lunghi tratti le strade del centro storico di Torino.

Nella Mezza Maratona maschile, che ha visto al via diversi atleti di ottimo livello. Dopo un testa a testa durato tutta la gara, ad imporsi é stato Dickson Nyakundi, con il tempo di 1h 02’44”. L’atleta del Kenya ha preceduto di cinque secondi Joel Mwangi, che ha resistito alle accelerazioni dell’avversario fino agli ultimi metri di gara. Terzo posto per John Hakizimana, del Rwanda, che ha completato la sua gara con il tempo di 1h 03’29. Primo degli italiani, al settimo posto, Michele Palamini in 1h 07’13”.

Dominio delle atlete del Kenya anche nella gara femminile, vinta da Mary Wanjohi al termine di una competizione che ha visto quattro atlete insieme fino a poco dopo metà gara, quando Wanjohi (che ha chiuso in 1h 12’ 45”) ha lasciato indietro le avversarie con un cambio di ritmo irresistibile. Al secondo posto Ivyne Lagat in 1h 13’ 23”, mentre il terzo posto finale é stato occupato da Ziporah Kingori, che ha chiuso in 1h13’39”. Prima delle italiane, in quarta posizione, é stata Catherine Bertone, che ha chiuso con il tempo di 1h 13’44”.

Il weekend di gara, iniziato già sabato con il Duathlon di Torino, é stato completato da una gara breve di 10 chilometri, dedicata sia ai podisti meno esperti che a quelli in cerca di buone sensazioni sulle gare brevi, da trovare su un percorso allenante come quello della Dieci di Torino. In campo maschile, vittoria per Stefano Rolland in 32’25, al termine di un duello che lo ha visto prevalere solo allo sprint finale con Massimo Farcoz, mentre il terzo posto é andato a Jean Jacques Trogneux. In campo femminile, vittoria per Carla Primo in 36’44” davanti ad Alessia Scaini e Francesca Rimonda.

Si chiude, dunque, con più di cinquemila partecipanti totali un evento che, grazie ad un grande sforzo organizzativo, é diventata uno degli appuntamenti più importanti del calendario podistico piemontese, anche dal punto di vista tecnico. Dal punto di vista delle manifestazioni organizzate, tuttavia, il 2019 potrebbe riservare altri impegni a Base Running: il futuro della Maratona di Torino é incerto e potrebbe proprio essere la società che ha organizzato la Mezza di Torino a organizzare un evento che la renderebbe la prima realtà podistica piemontese per quanto riguarda la messa a punto degli eventi. Luigi M. D’Auria

I Primi tre della 10 km della quinta Santander

(Foto: Sebastiano Spina)

Last Updated on Friday, 05 April 2019 09:02
 
Grassadonia torna a Foggia e pareggia col Cittadella PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Wednesday, 27 March 2019 19:12

Foggia - Dopo una settimana ricca di polemiche e tensioni, il Foggia pareggia 1-1 con il Cittadella e prova a ripartire in vista di un finale di campionato che si preannuncia rovente per i Satanelli, che ora si trovano all’ultimo posto insieme a Crotone di una  conoscenza del calcio foggiano, Giovanni Stroppa, con la squadra calabrese che si trova davanti al Foggia in virtù degli scontri diretti favorevoli. Il Foggia, dopo il cambio di allenatore che ha riportato Grassadonia in panchina, é stato bravo a soffrire e a rimontare gli ospiti grazie ad un gol di Mazzeo su rigore.

Last Updated on Tuesday, 02 April 2019 08:12
Read more...
 
Il Weekend della Mezza di Torino comincia con il Duathlon PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Saturday, 30 March 2019 14:31

Torino - Il fine settimana di gare della Santander Mezza di Torino, che si svolgerà domenica 31 marzo, é iniziato con la seconda edizione del Duathlon di Torino, evento valido come gara “rank”. A differenza della prima edizione, la partenza é la zona cambio sono rimasti nel Parco del Valentino, pur essendosi spostati di qualche centinaio di metri:la zona di partenza e arrivo erano fissate vicino alla Promotrice delle Belle Arti, mentre la zona cambio é stata posta dagli organizzatori di fronte al Castello del Valentino. Invariato, rispetto alla prima edizione, il formato di gara, che é rimasta un Duathlon sprint, con 5 km di corsa, 20 in bici e ancora 2.5 chilometri di corsa nel finale di una gara che ha visto tanti attraversamenti del Parco del Valentino e un percorso tecnico soprattutto nelle frazioni di corsa.

Nella gara maschile, svoltasi con una temperatura più che primaverile, la vittoria di Massimo De Ponti non é stata mai in discussione. L’atleta dei Carabinieri ha preso in mano le redini della gara fin dalla prima frazione di corsa, conclusa con un vantaggio di circa venti secondi sui primi inseguitori. Nella frazione di ciclismo, sfruttando lo scarso accordo fra gli inseguitori e le sue qualità, De Ponti ha fatto il vuoto, controllando il margine nell’ultima frazione di corsa e chiudendo la sua gara in 53’15”, con oltre due minuti di vantaggio sul secondo classificato, Valerio Patané, bravo a regolare con un lungo sprint finale Giorgio Corrà, che si era messo in mostra anche nella gara di Santena. Quarto posto, invece, per il giovane Sergiy Polikarpenko. Ottima anche la prova di Alberto Ferrero, alfiere del Running Center Club Torino, che con un bel finale ha chiuso la sua gara con il tempo di 1h 03’17”, migliorandosi rispetto alla prima edizione.

Molto bella anche la gara femminile, che ha visto al via 55 atlete (in totale sono stati circa 220 i partecipanti al Duathlon torinese). Dopo un inizio abbastanza incerto, alla distanza é emersa l’atleta spagnola Anna Vallverdù Cortada, che ha superato tutte le avversarie grazie ad una gestione dello sforzo molto attenta. Al secondo posto, a quasi un minuto dalla vincitrice, l’atleta del Cus Torino Chiara Magrini, rimasta molto vicina alla Vallverdu fino alla frazione di ciclismo, ma un po’ in difficoltà nel circuito finale della gara. Al terzo posto, con la canotta della Pro Patria Milano, Federica Schianchi, che ha completato un podio di ottimo livello.

La seconda edizione del Duathlon di Torino, dunque, si é chiusa con un bel successo tecnico per gli organizzatori, che sono riusciti a portare a Torino diversi atleti di alto livello e a svolgere le “prove generali” dell’evento di domenica, che vedrà al via diverse migliaia di atleti fra la mezza Maratona e la gara breve di dieci chilometri. Il Duathlon di Torino, dunque, sta diventando un evento maturo, che nei prossimi anni potrà crescere nel numero di partecipanti e nella cifra tecnica se gli organizzatori di Base Running riusciranno a valorizzare ulteriormente un percorso come quello del Valentino che si presta alla realizzazione di un Duathlon molto allenante in vista degli eventi estivi italiani e internazionali. Donato D’Auria

Le prime tre Donne Duathlon di Torino

(Foto: Sebastiano Spina)

Last Updated on Tuesday, 02 April 2019 08:10
 
Crippa e Tommasi brillano alla Festa del Cross PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Tuesday, 19 March 2019 19:56

Venaria Reale (To) - Si é conclusa con un bel successo organizzativo e tecnico l’edizione 2019 della “Festa del Cross” che, dopo tre anni di permanenza a Gubbio, in Umbria, é sbarcata in Piemonte, per la precisione all’interno del Parco Naturale della Mandria, nel Comune di Venaria Reale, in una location sicuramente ricca di fascino, ma anche in grado di offrire agli atleti un percorso non banale, che ha messo alla prova le qualità dei partecipanti. Il percorso di 2 km disegnato dagli organizzatori, infatti, era pensato per specialisti della “corsa sui prati” e obbligava i partecipanti a continui cambi di ritmo, impedendo le gare tattiche e privilegiando gli atleti di “rtimo” e molto forti fisicamente, ma anche abili nella gestione delle forze.

Last Updated on Tuesday, 02 April 2019 08:12
Read more...
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 3 of 93
Powered by Aerobico.it