Home
Alfredo Celano Presidente del Partito Socialista e Liberale e membro del Comitato Regionale per la Resistenza e la Costituzione PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Tuesday, 02 December 2014 16:38

Alfredo Celano Presidente del Partito Socialista e Liberale e membro del Comitato Regionale per la Resistenza e la Costituzione

 

Torino – Giovedì 16 ottobre 2014, a Torino, nell’Aula Consiliare di Palazzo Lascaris, si è svolta la seduta di insediamento della X Legislatura regionale del Comitato della Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana con i 54 componenti dell’organismo di tutte le sfere sociali. La finalità istituzionali del Comitato sono definite nella legge regionale istitutiva la n. 7 del 22 gennaio 1976, ed hanno un ruolo di salvaguardia della memoria storica della Resistenza e di promozione dei valori costituzionali, svolto da questo organismo. L’organismo ha come priorità le celebrazioni per il 70° anniversario della Resistenza, che culmineranno nel prossimo mese di aprile 2015. Gli enti ed associazioni stanno presentando proposte e suggerimenti per sviluppare un programma di iniziative coordinate e condivise. Nutrita l’agenda dell’attività del Comitato, che con un budget di 326mila euro vorrebbe consolidare; il Concorso di storia contemporanea, giunto alla 34esima edizione, e la Rassegna cinematografica “I diritti di tutti”, giunta alla 28esima edizione, rivolte alle scuole superiori piemontesi, hanno preso avvio, come di consueto, con l’inizio dell’anno scolastico 2014/2015. Il Concorso di storia per la ricorrenza si concentra sulla tutela dei luoghi della memoria, la democrazia nell’epoca dei social network e la vicenda della Bosnia Erzegovina a vent’anni della guerra civile jugoslavia e dalla tragedia di Srebrenica. Le iniziative interessanti che hanno avuto successo e potrebbero essere riproposte, svolte nelle precedenti legislature sono state: la rassegna teatrale “Voci dei luoghi”, che si tiene nei mesi estivi nei piccoli comuni montani. La mostra d’arte “Alle radici della democrazia”, o il ciclo di presentazione di libri “Filo diretto” con ricadute culturali e di partecipazione, anche con opportuna revisione, alla luce delle limitate risorse finanziarie di bilancio. Nel dibattito finale ci sono stati degli interventi interessanti come l’importanza dei valori della Resistenza e della Liberazione, richiamati costantemente nei suoi interventi pubblici dal Presidente della Repubblica e menzionato nel Preambolo dello Statuto della Regione Piemonte, che così recita: “Il Piemonte, Regione autonoma nell’unità e indivisibilità della Repubblica italiana, nel quadro dei principi dell’Unione europea, ispirandosi ai principi della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, proclamando la sua fedeltà alla Carta costituzionale fondata sui valori propri della Liberazione e della democrazia riconquistata dal nostro Paese; riaffermando il proprio impegno e la propria vocazione alla libertà alla democrazia, alla tolleranza, all’uguaglianza, alla solidarietà e alla partecipazione, coerentemente al rispetto della dignità della persona umana e dei valori delle sue Comunità”. Alfredo Celano, del Partito Socialista e Liberale, nel suo intervento denuncia il pericolo del ritorno dell’antsemitismo, sollecitando il Comitato ad intraprendere azioni culturali di contrasto, e sottolinea l’importanza della difesa di diritti costituzionali, quali per esempio il diritto alla salute, messi in discussione dalla crisi economica e sociale. Donato D’Auria

 
Powered by Aerobico.it