seguici anche su

Settimanale indipendente fondato e diretto da Donato D’Auria. Registrato presso il Tribunale di Torino il 7 ottobre 2011 n. 64

Copia di Varie

5° Torneo Giovanile Internazionale di calcio Memorial Stefano Gusella

27 aprile 2014

5° Torneo Giovanile Internazionale di calcio Memorial Stefano Gusella

Torino – Nelle giornate tra venerdì 18 e lunedì 21 aprile 2014, tra le città di Torino, Venaria e Grugliasco, si è svolto il 5° Torneo Internazionale Memorial Stefano Gusella, uno dei più importanti tornei calcistici d’Europa per i giovanissimi ’99, con squadre provenienti da tutto il mondo, tra cui: Italia, Spagna, Svezia, Russia, Australia, Olanda e molti altri. Son ben 48 le squadre ripartite in 12 gironi, composte da giocatori di 15 anni, che partecipano a questo torneo. In particolare, ho avuto l’opportunità di assistere, venerdì 18, ad alcuni incontri: girone H Bromma Stoccolma – Atletico Gabetto, conclusosi 1-0, dopo una partita molto equilibrata. Nel primo tempo è stato l’Atl. Gabetto a dominare, ma non è arrivata l’azione da gol; il primo tempo si conclude così con un “litigio” perché un giocatore del Bromma ha spinto un avversario contro la ringhiera di bordo-campo. Nel secondo tempo arriva il vantaggio del Bromma, con uno spettacolare gol di testa del n. 20, su assist del 9 (2’). Il Bromma continua ad attaccare per tutto il secondo tempo, mostrando squadra meglio preparata. A seguire, la partita del girone D tra Bra e la danese Lyngby BK 0-1, con arbitro, anch’egli quindicenne. Partita strana, perché, nonostante la miglior preparazione del Bra, il Lyngby è riuscito a portarsi in vantaggio già al 4’ con una palla partita da fuori area ed entrata nell’angolino in basso a destra: prima rete del vicecapitano, nonché capocannoniere, con il n. 2. Partita giocata perlopiù a centrocampo nel primo tempo; nel secondo tempo, invece, dopo la sostituzione nel Lyngby fuori n. 1, dentro n. 22, il Bra ha qualche occasione con il secondo portiere nella porta avversaria, ma senza successi. Ottima, comunque, la difesa del Bra, che ha saputo resistere ai ripetuti attacchi micidiali del Lyngby. La finale del 21 aprile, disputatasi a Venaria alle 19.30 tra la Roma ed il Torino, vede la supremazia della Roma ai calci di rigore. Terza l’Espanyol de Barcelona. Ottima l’organizzazione, pregevole il coinvolgimento internazionale. Davide Scappin

Bando Microbiota - Cibo, Microbiota e Salute